Menu

Apprendisti ciceroni raccontano Villa dei Vescovi

Pubblicato il 11 aprile 2016 in Padova, Turismo

Villa dei Vescovi  

I visitatori che hanno deciso di trascorrere una domenica tra le logge e i giardini di Villa dei Vescovi a Luvigliano hanno trovato ad accoglierli gli studenti del Liceo delle scienze umane Duca d’Aosta di Padova, coinvolti nel progetto di alternanza scuola-lavoro. Un percorso tra gli affreschi e le sale della villa raccontato dalle voci dei giovani ciceroni che ripeteranno l’esperienza domenica prossima, 17 aprile.

L’alternanza scuola-lavoro, prevista dalla legge sulla Buona Scuola, consiste nella realizzazione di percorsi in collaborazione tra gli istituti scolastici e diverse realtà lavorative del territorio. Gli studenti degli ultimi anni delle scuole superiori devono impegnarsi per un numero prestabilito di ore a lavorare individualmente o come classe in diversi ambiti, preferibilmente inerenti al loro percorso di studi.

Il Duca d’Aosta a Villa dei Vescovi

Gli alunni del Liceo delle scienze umane Amedeo di Savoia Duca d’Aosta di Padova sono impegnati per due fine settimana in veste di “Apprendisti Ciceroni” presso la Villa dei Vescovi di Luvigliano, frazione di Torreglia (Padova).
Dopo l’esperienza di ieri 10 aprile, anche la prossima domenica, 17 aprile, i visitatori della villa troveranno ad accoglierli gli studenti della classe del ’98, che, divisi in coppie, spiegheranno ciascuno una piccola porzione della ex residenza estiva dei vescovi di Padova, cominciando dalla storia e dall’architettura, per passare ai giardini, alle camere da letto, ai saloni, e finire con la decorazione pittorica e le logge.

«Definire l’alternanza scuola-lavoro un’esperienza veramente formativa è una parola grossa – racconta una studentessa – ma sicuramente il contatto con il pubblico ci dà qualcosa in più».

Villa dei Vescovi tra affreschi e giardini

Villa dei Vescovi è una villa veneta che si trova in località Luvigliano, frazione di Torreglia, in provincia di Padova. Nata come luogo di riposo e soggiorno estivo per i vescovi padovani, fu ampliata nei secoli e rimase proprietà religiosa fino al 1962, quando fu acquistata e restaurata dalla famiglia Olcese. Nel 2005 venne poi donata al Fondo Ambiente Italiano ed è aperta al pubblico dal 23 giugno 2011.

La villa, che si ispira alle antiche domus romane nell’impianto e nella decorazione, è stata affrescata dal pittore fiammingo Lambert Sustris con paesaggi idilliaci e scene mitologiche, fra cui spiccano i miti di Arianna abbandonata nell’isola di Nasso e di Apollo che scortica Marsia.

L’alternanza scuola-lavoro a Villa dei Vescovi è una bella opportunità per gli studenti del liceo Duca d’Aosta, che possono mettersi alla prova con l’emozione di parlare in pubblico, ma anche lavorare insieme ai compagni di classe in una cornice suggestiva, e una piacevole sorpresa per i visitatori, che con un piccolo sovrapprezzo sul biglietto di ingresso possono apprezzare tante curiosità sulla villa grazie ai racconti – spontanei ma competenti – dei giovani ciceroni.

Per altre informazioni sul turismo in Veneto leggi qui.

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova. Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie