Menu

Prosecco, quantità o qualità? Produttori a confronto il 14 maggio

Pubblicato il 26 aprile 2016 in Economie, Treviso

vigneto di Prosecco  

Si preannuncia come un match appassionante: da un lato del ring (metaforico) Gianluca Bisol, produttore di Valdobbiadene che ha pronosticato di recente che il Prosecco nel 2035 raggiungerà il miliardo di bottiglie prodotte; dall’altro lato Matilde Poggi, presidente della Fivi, Federazione italiana vignaioli indipendenti, contraria all’ampliamento delle produzioni.

Gianluca Bisol (foto Mattia Mionetto)

Gianluca Bisol (foto Mattia Mionetto)

E insieme a loro la discussione sarà animata dai protagonisti, i protagonisti dei tre Consorzi di tutela del Prosecco: Stefano Zanette, del Consorzio Prosecco Doc, Innocente Nardi del Consorzio Conegliano Valdobbiadene Docg e Armando Serena, del Consorzio Asolo Montello. A condurre il match sarà Davide Paolini, “il Gastronauta” di Radio24 e del Sole 24 ore

Occasione del confronto sarà la prima edizione del salone Gourmandia – Le Terre Golose del Gastronauta, che si tiene sabato 14 maggio 2016 alle ore 16 negli spazi dell’ex Filanda di Santa Lucia di Piave, in provincia di Treviso. La fiera poi proseguirà anche il 15 e il 16 maggio (il biglietto d’ingresso costa 10 euro).

Matilde Poggi

Matilde Poggi

L’andamento dei prezzi, le reazioni dei mercati e la possibilità di mantenere gli attuali ritmi di crescita saranno i temi su cui Davide Paolini metterà a confronto i diversi interessi e punti di vista esistenti nelle tre denominazioni che condividono la produzione di Prosecco.

Sullo sfondo la qualità delle produzioni e la possibilità di mantenerla tale anche con un vigneto di 60mila ettari distribuiti tra Veneto e Friuli.

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova. Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie