Menu

Da Vicenza all’Iran: il guanto “d’argento” per la pulizia del viso

Pubblicato il 9 febbraio 2016 in Innovazione, Vicenza

IMG 7_GUANTO ISI 4  

È stato l’incontro casuale tra Michela Passarelli e Andrea Cortese a fare da premessa alla nascita di una startup veneta, oggi azienda a tutti gli effetti, che si colloca a metà tra due settori di business: il tessile e la cosmesi. Italian World è stata fondata a Schio, nel 2014, da un’idea di Martina e Michela Passarelli, 27 e 29 anni, eredi di una tradizione famigliare trentennale attiva nella produzione di accessori tessili per macchinari sanitari, e di Andrea Cortese, 34, consulente aziendale. Prodotto di punta dell’azienda è ISI the beauty glove, un guanto da impiegare per la pulizia del viso della linea di cosmetici ISI – acronimo di Italian Silver Idea – di Italian World, interamente realizzata con un tessuto innovativo ottenuto grazie a una particolare nanotecnologia basata sull’argento.

Argento e nanotecnologie per pulire il viso usando solo acqua

guanto IsiISI the beauty glove ha una duplice funzione: dal primo lato, si utilizza come struccante naturale che rimuove tracce di make-up usando solo acqua calda, dal secondo lato, grazie al tessuto composto da microfibra unita a filamenti di argento, metallo dalle proprietà antibatteriche, funge da ottimo esfoliante che pulisce la pelle da batteri e impurità. «ISI nasce unendo le competenze acquisite nel settore medicale da Martina e Michela – spiega Andrea Cortese – a una ricerca, durata più di due anni, sulle caratteristiche dell’argento, usato da secoli come potente antibatterico naturale, soprattutto in medicina, dove è tutt’ora impiegato per le sue proprietà antisettiche e antibatteriche».

Struccante e detergente pratico e green

A contatto con H2O, l’argento rilascia ioni positivi che creano un microclima ostile alla formazione di batteri: diversi esperimenti hanno dimostrato che bagnando con acqua una superficie di metallo si elimina il 99% dei batteri presenti. Ma la pulizia del viso non è l’unico vantaggio delle funzionalità del guanto: la possibilità di riutilizzarlo fino a sei mesi e di struccarsi senza l’aggiunta di detergenti, saponi o altri prodotti chimici permette di impattare poco sull’ambiente e di detergere la pelle in modo naturale, pratico, veloce ed efficace.

Il successo sul mercato iraniano

Isi team

I tre co-founder di Italian World, azienda vicentina nata nel 2014

Il prodotto, brevettato, è in commercio a un prezzo democratico di 29 euro nelle farmacie, nei centri estetici e nei saloni di bellezza di tutta Italia, è presente anche in Germania e Francia ed è da poco sbarcato in Iran, mercato che, a sorpresa, si è rivelato ideale per questo prodotto. «Durante una fiera di settore a Dubai – evidenzia Cortese – un distributore locale ha fatto testare il guanto a un campione di donne mediorientali, che ne hanno riscontrato da subito l’efficacia, pur indossando il tipico Kajal, un composto molto pesante di pigmenti neri, metalli, grassi animali e minerali, abbondantemente applicato per evidenziare il contorno degli occhi o scurire l’intera palpebra».

Il futuro aziendale

ISI, però, è solo un terzo di Italian World: mentre una parte dell’azienda continua a realizzare accessori nel settore biomedicale, un’altra è dedicata alla produzione di pannolini lavabili per bambini e altri accessori dedicati alla prima infanzia. Ad oggi, l’impresa vicentina conta otto dipendenti, di cui la metà sotto i 28 anni. A fronte di un fatturato che, dal 2014 al 2015, è quadruplicato, nel 2016 è prevista una forte crescita vista la risposta dal mercato dei prodotti della linea ISI, che comprendono anche un guanto doccia e un prodotto per parrucchieri utile a rimuovere tracce di tintura per capelli rimaste sulla pelle.

Camilla Pisani

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova. Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie