Menu

Voluntary disclosure: in Veneto 3,6 miliardi emersi

Pubblicato il 10 dicembre 2015 in Fisco e consumi, Regione, Soldi, Veneto

risparmiatori  

Sono 7.811 le istanze presentate dai contribuenti residenti in Veneto per la procedura di collaborazione volontaria per l’emersione dei capitali detenuti all’estero, che si è chiusa lo scorso 30 novembre. Lo comunica l’Agenzia delle Entrate: «Il Veneto è la quarta regione in Italia – dopo Lombardia, Piemonte ed Emilia Romagna – per numero di istanze presentate: pari al 6,03% sul totale nazionale. Se si considera però il totale delle attività estere emerse la nostra regione, con 3 miliardi e 658 milioni di euro (6,14% sul totale nazionale) risulta quinta, dopo il Lazio».

Tornano allo Stato 309 milioni

Il gettito stimato che questi 3,6 miliardi genereranno per le casse dello Stato, al netto degli interessi e applicando aliquote medie prudenziali, è di circa 309 milioni di euro (8,07% sul totale nazionale). Questo il risultato atteso dunque per la voluntary disclosure dal Veneto. Il gettito effettivo sarà determinato dall’attività di accertamento, ad opera dell’Agenzia delle Entrate, sulle istanze presentate. Di seguito la tabella con gli importi emersi regione per regione.

Schermata 2015-12-10 alle 16.04.29

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211