Menu

Pendolari: treno Verona-Rovigo quarto peggiore in Italia

Pubblicato il 17 dicembre 2015 in Infrastrutture, Regione, Rovigo, Veneto, Verona

treni pendolari  

Sono 95 chilometri di ferrovia che per migliaia di pendolari rappresentano una via crucis quotidiana. La linea Verona-Rovigo è fra le dieci peggiori ferrovie per i pendolari: lo dice il rapporto Pendolaria di Legambiente, presentato oggi. La tratta veneta si inserisce in quarta posizione nella classifica delle linee più disastrate: peggio fanno solo la Roma-Lido, l’Alifana e Circumvesuviana, la Chiasso-Rho.

Treno lumaca a 55 km all’ora

«Lungo i 95 km che collegano Verona a Rovigo i disagi sono all’ordine del giorno – si legge nell’anticipazione del rapporto Pendolaria 2015 diffusa da Legambiente – Su questa linea insiste un pendolarismo importante di studenti e lavoratori, ma è anche molto frequentato da turisti. Qui viaggiano mezzi lenti (55 km/h di media) e vecchi, su una linea a binario unico e dove manca ancora il completamento dell’elettrificazione nelle tratte Isola della Scala-Cerea e Legnago-Rovigo e i pendolari devono anche fare un biglietto diverso per il proseguimento da Rovigo a Chioggia».

Pendolari: tariffe su del 15% in 5 anni

In Italia sono circa 3.300 i treni in servizio per il trasporto locale al servizio di chi si sposta ogni giorno per motivi di lavoro o studio. Complessivamente in tutto il Paese dal 2010 al 2015 Legambiente stima un taglio pari al 6,5% nel servizio ferroviario regionale proprio quando nel momento di crisi è aumentata la domanda di mobilità alternativa più economica rispetto all’auto. In Veneto questo taglio si è sentito meno, con una diminuzione “solo” dello 0,6% dei servizi.

taglio treni pendolari

In compenso, come si evince dalla tabella, l’aumento delle tariffe per i treni regionali è stato sensibile nel lustro che va dal 2010 al 2015: una crescita del 15% del prezzo dei biglietti.

Giulio Todescan

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova. Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie