Menu

Scuole venete, strutture insufficienti per il 70%

Pubblicato il 14 settembre 2015 in Economie, Turismo, Veneto

Scuola media Calderari, Vicenza  

Il 70% degli studenti veneti di 15 anni frequenta una scuola con «infrastrutture insufficienti», peggio della media italiana con il 59%, quinta regione in negativo dopo Toscana, Campania, Liguria e Friuli Venezia Giulia. È solo uno degli indicatori raccolti nel corposo Rapporto sulla povertà educativa “Illuminiamo il futuro 2030” presentato oggi da Save the children. Il Veneto è sotto la media italiana anche per il numero di classi con il tempo pieno e per la dotazione di asili nido per i bambini fino a 2 anni di età.

tabella7-strutture-insufficientiPer molti altri indicatori, la scuola veneta presenta invece dati positivi. Per esempio i 15enni che non dispongono delle competenze minime in matematica sono solo il 14% (terza migliore regione in Italia, contro una media nazionale del 25%), e quelli che non hanno le competenze minime in lettura sono il 12% (terza migliore regione, mentre la media nazionale è al 20%).

poverta-educativa-matematica-lettura

Nella lotta alla dispersione il Veneto è all’avanguardia, e di fatto ha già superato gli obiettivi dell’Unione Europea che ha fissato un target del 10% di dispersione da raggiungere nel 2020. La media italiana è del 5% più alta rispetto all’obiettivo europeo, mentre in Veneto la dispersione è solo all’8%, il 2% al di sotto dell’obiettivo.

tabella2-dispersione

Nota dolente sono gli asili nido, largamente insufficienti in Veneto, che su questo punto ha risultati al di sotto della media nazionale. L’Europa ha fissato un target: il 33% dei minori tra 0 e 2 anni devono avere nel 2020 accesso a servizi educativi pubblici quali nidi e servizi integrativi, ma in Italia solo il 13,2% ha questa opportunità. Il Veneto fa peggio della media: solo l’11% ha un asilo nido o uno spazio equivalente.

tabella4-asili-nido

Il tempo pieno, questo sconosciuto. Se in Italia il 68% delle classi della scuola primaria non ce l’ha, in Veneto la percentuale sale al 74%, e la situazione si ripete con le scuole secondarie di primo grado, dove nel Veneto manca nell’87% dei casi (la media nazionale è l’80%).

tabella5-tempo-pieno

Infine le scuole venete appaiono ancora poco connesse. Internet non c’è nel 33% delle classi, solo tre regioni fanno peggio. La media nazionale dice che il 28% delle classi non hanno una connessione alla rete.

tabella8-internet-scuole

 

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova. Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie