Menu

Foiv, concorso per ingegneri sull’efficienza energetica

Pubblicato il 9 settembre 2015 in Professionisti, Veneto

 

Negli ultimi anni i problemi ambientali (protocollo di Kyoto),la crisi e gli obblighi legislativi hanno spostato l’attenzione sui consumi delle aziende, in particolare quelle di grandi dimensioni e quelle ad alto consumo di energia (energivore). È qui che gli ingegneri giocano un ruolo importante sia per competenze professionali che per formazione. Ed è qui che devono investire i loro sforzi come categoria: il campo d’azione è molto vasto e servono conoscenze diffuse in più ambiti. Per questo motivo la Federazione Ordini degli Ingegneri del Veneto (FOIV) si sta muovendo verso questa direzione con alcune importanti iniziativa: il corso qualificato per la formazione degli EGE – Esperto Gestione Energia promosso dall’Ordine di Verona e il concorso rivolto a tutti gli Ingegneri d’Italia che realizzano progetti finalizzati all’efficienza energetica.

«Come categoria abbiamo sicuramente il dovere di incoraggiare iniziative legate all’efficienza energetica, obiettivo primario di una economia in forte trasformazione, sempre più diretta verso un welfare ambientale – spiega Gian Pietro Napol, presidente della FOIV –. Questo concorso desidera evidenziare il lavoro che gli ingegneri veneti stanno portando avanti già da tempo in questa direzione, certi che i progetti selezionati potranno essere un esempio di “buona pratica” per concertare soluzioni sempre più efficienti e rispettose dell’ambiente. Non da ultimo, va ricordato come una politica di efficienza energetica concreta sia sempre più volano per la crescita economica delle aziende di media e grande dimensione, in particolare le aziende cosiddette energivore, grazie anche ad uno sgravio fiscale portato dalla Legge di Stabilità 2015 al 65 percento. È quindi nell’interesse comune sia dei professionisti impegnati in proprio o nelle aziende, che della comunità tutta, accedere ed incentivare innovazione, sperimentazione e replicabilità in termini di pay-back time».

Per partecipare al Concorso Nazionale, i progetti dovranno pervenire entro le  ore 17 di mercoledì 30 settembre 2015 e andranno presentati avvalendosi dell’apposito modulo, disponibile dall’Home Page del sito web www.foiv.it, che andrà inviato via posta elettronica all’indirizzo foiv@ingpec.eu
Saranno sei i progetti premiati in base a criteri di replicabilità, innovazione e pay back-time.
La premiazione si terrà nell’ambito dello Smart Energy Expo, in programma  dal 14 al 16 ottobre a Veronafiere.

«Ci troviamo di fronte ad un contesto normativo che spinge in direzione dell’efficienza energeticasottolinea il veronese Andrea Falsirollo, vicepresidente FOIV e coordinatore Gruppo Energia -obbligando ad aumentare le performance energetiche degli edifici nuovi e di quelli ristrutturati e concedendo incentivi e sgravi fiscali. Ora si sta aprendo anche la stagione del comparto industriale: benché spinte da un obbligo legislativo, le imprese si stanno rendendo conto che l’audit energetico, e gli interventi di miglioramento energetico che ne seguono, permettono notevoli vantaggi economici e aumentano la competitività. La nostra volontà, anche attraverso questo concorso, è quella di coinvolgere i tecnici e indirettamente le aziende in questa nuova sfida che richiederà più che mai persone formate, con l’obbiettivo finale di fare informazione e formazione, infatti i progetti pervenuti diverranno una raccolta di best practice su scala regionale e nazionale».

Ai progetti vincitori sarà garantita visibilità nell’ambito della manifestazione, tramite i canali di comunicazione FOIV e degli altri enti patrocinanti.Il bando integrale è scaricabile dall’Home Page del sito web www.foiv.it

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211