Menu

Veneto 2014, i dati: meno 3 mila stranieri

Pubblicato il 16 giugno 2015 in Economie, Veneto

Popolazione Veneto  

Quanti persone vivono in Veneto? L’Istat ha pubblicato il 15 giugno i dati demografici nazionali al 31 dicembre 2014, da cui emerge come la popolazione veneta sia sostanzialmente rimasta stabile rispetto all’anno precedente.

I residenti in Veneto alla fine del 2014 sono 4 milioni 927 mila, ossia 778 in più rispetto a dodici mesi prima. Il dato è in linea con la tendenza nazionale: i residenti in Italia a fine 2014 sono 12 mila 944 in più rispetto all’inizio dell’anno, per la precisione 60 milioni 795 mila.

Tabella: la popolazione del Veneto nel 2014

Tabella: la popolazione del Veneto nel 2014

Fuga di migranti dal Veneto: 3 mila in meno

Cala invece il numero di stranieri residenti in regione. Qui il Veneto va controcorrente, perché il dato nazionale mostra al contrario un leggero aumento: 92 mila 352 stranieri residenti in più, andando così a “sfondare” la barriera dei 5 milioni di residenti privi di cittadinanza italiana.

Meno 3 mila e 34 cittadini stranieri nel 2014 in Veneto. Sono passati da 514 mila a 511 mila circa dal 1 gennaio al 31 dicembre del 2014. Un calo che fa del Veneto la regione italiana che, in termini assoluti, perde più migranti residenti nel corso dell’anno. Ma la tendenza è di tutto il Nord Est: il Friuli Venezia Giulia conta 358 residenti in meno e il Trentino-Alto Adige ha un saldo negativo di 153 stranieri (ma fra le due province autonome, Bolzano ne guadagna 576 mentre Trento ne lascia 729).

Veneto quarta regione per residenti stranieri

Gli stranieri sono il 10,4% della popolazione residente in Veneto, che si posiziona quarto fra le regioni italiane: la più alta densità di stranieri si ha in Emilia Romagna (12,1%), segue la Lombardia (11,5%), il Lazio (10,8%). La media nazionale è 8,2%.

Nel corso del 2014, su mille stranieri residenti in Veneto, 39,5 hanno ottenuto la cittadinanza italiana. Un tasso piuttosto alto, che porta la regione al terzo posto in Italia dopo la Valle d’Aosta (51,8 acquisizioni di cittadinanza italiana ogni mille) e il Trentino-Alto Adige (39,8 per mille). La media italiana è di 26,4 acquisizioni di cittadinanza ogni mille stranieri.

Ventimila “nuovi veneti” in un anno

In Veneto sono stati 20 mila 331 gli stranieri che nel 2014 hanno ottenuto la cittadinanza italiana. Il Veneto è secondo soltanto alla Lombardia per numero di “nuovi cittadini”: nella regione di Milano sono stati infatti 35 mila 879 nell’anno passato. Al terzo posto troviamo l’Emilia Romagna con 16 mila 445 nuove cittadinanze. Il dato complessivo italiano è di 129 mila 887 persone cancellate dalle liste anagrafiche dei residenti stranieri e inserite in quelle dei cittadini italiani.

13 mila veneti all’estero

Dai dati dell’Istat risultano 13 mila 961 persone che si sono cancellate dall’elenco dei residenti in regione perché hanno trasferito la residenza all’estero. Ma i “veneti in fuga” sono rimpiazzati dal numero di coloro che abitavano in uno stato straniero e che nel 2014 hanno messo su casa in regione: sono 22 mila 606. Il saldo migratorio estero è positivo per 8.646 unità.

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova. Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie