Menu

Piovese, gli imprenditori chiamano in causa i sindaci

Pubblicato il 10 novembre 2014 in Padova, Pmi e Imprese

Piove di Sacco  

L’alleanza territoriale tra categorie economiche e amministrazioni comunali è imprescindibile per rilanciare lo sviluppo sostenibile e rivitalizzare l’economia della Saccisica. Un’area a forte vocazione industriale e turistica dove la crisi ha colpito duro (-5,4% la dinamica imprese nel 2009-2013, ma -0,6% al netto agricoltura) e dove ancora operano 10.300 aziende di tutti i settori, una ogni otto abitanti. Tuttavia la logica della rete, invocata a più riprese, stenta ad entrare nella progettazione e nelle linee di intervento per il territorio, con pochi risultati concreti, anche nell’ambito dell’Intesa Programmatica d’Area della Saccisica (Ipa). Con il rischio di perdere opportunità concrete come i fondi europei 2014-2020.

Per rilanciare con forza l’alleanza territoriale per la crescita e il ruolo dell’Ipa, la Delegazione Confindustria Piovese ha chiamato a raccolta i Sindaci di tutti i sedici Comuni dell’area e i rappresentanti del Coordinamento delle categorie economiche (Appe, Ascom, Cia, Cna, Coldiretti, Confagricoltura, Confesercenti, Confindustria, Upa). L’incontro “Sviluppo sostenibile della Saccisica” si terrà mercoledì 12 novembre, alle ore 17.30 nella sede della Delegazione Confindustria Piovese (via Carrarese, 66 – Piove di Sacco).

Aprirà i lavori Chiara Rossetto, presidente della Delegazione Confindustria Piovese. Seguiranno gli interventi di Luciano Gallo, direttore generale Federazione dei Comuni del Camposampierese sull’esperienza di rete realizzata in quell’area e Ruggero Targhetta, presidente Servizi Innovativi e Tecnologici di Confindustria Padova sulle opportunità dei fondi europei 2014-2020 e i settori interessati. Quindi spazio agli interventi degli amministratori e delle categorie economiche.

Chiara Rossetto

Chiara Rossetto

«Per rendere più competitivo il nostro territorio e agganciare una ripresa lenta e incerta non c’è altra strada che lavorare insieme, a tutti i livelli – dichiara Chiara Rossetto, presidente della Delegazione Confindustria Piovese -. Le categorie economiche lo stanno facendo da tempo, è arrivato il momento che anche le amministrazioni comunali diano un segnale concreto ed entrino in una logica di rete, mettendo da parte i distinguo e condividendo progetti e obiettivi efficaci, misurabili e realizzabili in ambiti strategici come infrastrutture digitali, rischio idrogeologico, green economy, turismo sostenibile».

Sono stati invitati all’incontro i Sindaci dei Comuni: Agna, Arzergrande, Bovolenta, Brugine, Candiana, Cartura, Casalserugo, Codevigo, Correzzola, Legnaro, Piove di Sacco, Polverara, Pontelongo, S. Angelo di Piove, Saonara, Terrassa Padovana.

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211