Menu

Tornano le conferenze Segnavie: in cerca di nuovi paradigmi

Pubblicato il 7 marzo 2014 in Cultura, Padova, Rovigo, Veneto

Il logo di Segnavie  

Nella lingua cinese la parola crisi si ottiene accostando due ideogrammi: “pericolo” e “opportunità”. Due elementi apparentemente inconciliabili, presenti in ogni fase critica. A partire da questa consapevolezza, la nuova edizione di Segnavie esplorerà sia i lati d’ombra sia gli aspetti di luce della complessa fase che stiamo attraversando. E lo farà con l’aiuto di guide d’eccezione, intellettuali e professionisti che in campi diversi del sapere hanno esplorato il presente, fornendo nuovi spunti per immaginare il futuro. Sono l’esperto di innovazione e media digitali Andrea Granelli, il filosofo statunitense tra i maggiori esponenti del comunitarismo Michael Sandel, il biotecnologo del CNR Roberto Defez, il fondatore di Slow Food Carlo Petrini, il professore autore del bestseller L’utilità dell’inutile Nuccio Ordine.

Primo appuntamento mercoledì 19 marzo con Andrea Granelli

La quinta edizione del ciclo pluriennale di conferenze – avviato dalla Fondazione nel 2010 con l’obiettivo di offrire ad un largo pubblico momenti di approfondimento su temi di forte attualità – prenderà il via mercoledì 19 marzo alle ore 17.45, al Centro Congressi Papa Luciani di Padova: Andrea Granelli – esperto d’innovazione con un passato da amministratore delegato nel Gruppo Telecom – parlerà de “Il lato oscuro del digitale”, intervistato dal direttore di Wired Massimo Russo. L’incontro affronterà il tema dei rischi legati alla digital identity ed esplorerà le opportunità occupazionali offerte dal mercato del digitale.

Gli altri ospiti dell’edizione 2014 di Segnavie

Michael Sandel, filosofo di fama internazionale i cui corsi dal vivo e on line sono tra i più seguiti della storia dell’Università di Harvard, spiegherà come orientarsi in un mondo in cui tutto sembra in vendita; il biotecnologo Roberto Defez e il fondatore di Slow Food Carlo Petrini si confronteranno sul tema controverso degli Ogm; l’autore del bestseller L’utilità dell’inutile Nuccio Ordine racconterà perché abbiamo bisogno della cultura umanistica. L’edizione si concluderà con un incontro dedicato al tema del lavoro, alle minacce (disoccupazione in primis) e alle opportunità (in particolare nuove occupazioni e autoimpiego) che la congiuntura attuale offre. Nel 2014 Segnavie continua a rivolgersi al mondo della scuola, ai docenti e, soprattutto, agli studenti attraverso l’esperienza di Segnavie Scuole. Andrea Granelli incontrerà il 20 marzo alle ore 10 al Censer di Rovigo, gli studenti delle scuole superiori del Polesine, mentre Nuccio Ordine incontrerà il 10 ottobre (sede da definire) gli studenti delle scuole superiori di Padova e provincia.

«Il percorso iniziato 5 anni fa ha dimostrato che “egnavie è un format molto atteso e seguito dalla comunità, che di anno in anno è cresciuta, stimolandoci anche nella scelta dei temi e dei relatori – dichiara il presidente della Fondazione, Antonio Finotti -. Riteniamo che la qualità proposta dagli ospiti d’eccezione, noti e meno noti, abbia in parte contribuito ad avviare riflessioni costruttive che, in alcuni casi, hanno anche trovato risvolti operativi. Come ente che promuove lo sviluppo sociale ed economico del territorio, sentiamo la necessità di continuare a proporre questo progetto, proprio perché in esso sono contenuti stimoli preziosi di cui la nostra società, sempre più disorientata e alla ricerca di nuovi punti di riferimento, ha bisogno».

Info e partecipazione
Tutti gli eventi sono a ingresso libero con prenotazione obbligatoria sul sito
www.segnavie.it.
Segnavie è anche su Facebook, Twitter, Youtube
Per informazioni: e-mail info@segnavie.it – segreteria organizzativa tel. 049.660405
Iscrizioni su: www.segnavie.it

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211