Menu

E la Rete di imprese approda dal dentista

Pubblicato il 21 febbraio 2014 in Belluno, Padova, Professionisti, Veneto, Vicenza

In Veneto la prima Rete di imprese italiana del settore odontoiatrico  

7,5 milioni di fatturato, 44 sale operatorie, 112 collaboratori, 47 tra odontoiatri e igienisti laureati che forniscono i loro servizi ad oltre 40.000 pazienti. Sono i numeri di AQUA, la prima Rete di Imprese italiana del settore odontoiatrico. Una realtà tutta veneta, con 5 gli studi dentistici (3 vicentini, 1 padovano, 1 bellunese) che hanno deciso di unirsi per mettere in rete professionalità e competenze diverse ma complementari ed offrire così, ai propri pazienti, un servizio completo con le cure più innovative.

Le radici della rete negli anni Novanta

In netta distinzione con le forme di franchising odontoiatrico, la Rete di Impresa AQUA pone le sue radici già nei primi anni ’90, quando i fondatori delle Cliniche vicentine “Poliambulatorio OR.O”, “Clinica del Sorriso”, “Centro Andriolo”, la padovana “Clinica del Sorriso” e la bellunese “Agordomedestetica” iniziano a condividere know how, valori ed esperienze. Dopo essere diventati un network odontoiatrico nei primi anni 2000, nel 2014 le cliniche decidono di formalizzare il loro rapporto in una vera e propria Rete di Imprese, la prima in Italia in questo settore, che permette di condividere percorsi formativi, clinici e gestionali che garantiscono ai pazienti omogenei standard qualitativi di eccellenza.

Mercato odontoiatrico: in un anno chiusi 7mila studi

La Rete AQUA nasce per rispondere alle condizioni del mercato odontoiatrico in continuo mutamento, sia nella tipologia dell’utente medio che nella proposta da parte degli operatori. Tra il 2007 e il 2012, complice la crisi economica che sta attraversando il nostro Paese, mezzo milione di famiglie in meno è andato dal dentista, 30% è il calo di fatturato medio del comparto odontoiatrico, 7.000 sono stati gli studi chiusi solo nell’ultimo anno. Questi cambiamenti hanno portato alla nascita di fenomeni come il turismo odontoiatrico e ad una progressiva espansione delle cliniche low cost, spesso più economiche ma con standard qualitativi e professionali ridimensionati.

Le Cliniche della Rete AQUA, invece, hanno scelto di offrire una qualità clinica, di servizio e di relazione di eccellenza, rinunciando a priori ad una competizione basata sul costo delle prestazioni, ma facendo allo stesso tempo ogni sforzo in termini di controllo delle risorse per proporre tale qualità ad un prezzo equo.

I vantaggi di una Rete di Imprese odontoiatrica

Essersi uniti in una Rete di Imprese comporta effetti positivi per le cliniche aderenti. Per quanto riguarda le cliniche, aver formalizzato un contratto di rete ha permesso innanzitutto di poter garantire un’offerta completa a standard qualitativi elevati. Ma non solo. La Rete d’Imprese permette la contrazione di alcuni costi, la condivisione di percorsi formativi, l’attuazione di strategie congiunte di marketing e comunicazione, l’accesso a nuovi clienti.

«Con AQUA abbiamo finalmente realizzato un sogno – afferma Massimo Manfredi, socio della Rete – dimostrando innanzitutto a noi stessi che è possibile mantenere le nostre competenze ed individualità anche in un percorso professionale condiviso che non ci vede come competitors ma come forze complementari. Con questa filosofia abbiamo voglia di espandere la nostra Rete, per alzare ancora il livello qualitativo dei nostri servizi e conquistare nuovi mercati globali».

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211