Menu

Il padovano Gianni Potti presidente del Comitato Nazionale di Confindustria Servizi Innovativi

Pubblicato il 12 novembre 2013 in Padova, Veneto

Gianni Potti  

È Gianni Potti il nuovo presidente del Comitato Nazionale di Coordinamento Territoriale (CNCT) di Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici, eletto all’unanimità dall’assemblea per il biennio 2013-2015. Raccoglie il testimone da Roberto Magliulo. Padovano, 54 anni, imprenditore nel settore della comunicazione e del digitale, Gianni Potti è attualmente vicepresidente di Confindustria Padova e presidente di Confindustria Servizi Innovativi e tecnologici del Veneto, costola regionale dei Servizi innovativi di Confindustria Veneto, nonché Consigliere della CCIIA di Padova, co-founder di Talent Garden Padova, Presidente di Fondazione Comunica.

Promuovere e sostenere processi di crescita nell’ICT italiano

Potti, che con la sua nomina a Presidente del CNCT diventa di diritto Vice Presidente di Confindustria Servizi Innovativi, conferma la volontà del CNCT di promuovere e sostenere processi di crescita qualitativa e dimensionale del sistema delle imprese italiane del settore, favorendo la collaborazione tra territorio e associazioni di categoria, riorganizzando anche statutariamente la governance del CNCT, nello spirito della riforma Pesenti, puntando anche ad un proficuo rapporto con la conferenza Stato Regioni, con un occhio all’Europa e a possibili partnership internazionali.

«Rafforzare il legame con il territorio e le associazioni di categoria»

«Questo mandato proseguirà in continuità con il lavoro svolto negli scorsi anni nel Cnct– ha affermato il presidente Gianni Potti dopo aver ringraziato tutti i colleghi presenti e il past president Roberto Magliulo – e punta a rinforzare il legame tra territorio e associazioni di categoria grazie ad uno stretto rapporto con la Presidenza della Federazione e al Presidente Ennio Lucarelli. Inizieremo subito con un impegnativo road show in tutti i territori – prosegue Potti – e punteremo a costituire un Osservatorio nazionale sui settori di nostro interesse, a fare formazione anche a noi imprenditori, a creare reti d’impresa, a definire un contratto nazionale di settore e soprattutto a rafforzare la nostra presenza nei territori per dare maggior rappresentanza al settore dei servizi innovativi e tecnologici, decisivo, oggi più che mai, per far tornare a crescere l’Italia».

Nel corso dell’assemblea del Comitato Nazionale di Coordinamento Territoriale è stata eletta la Squadra dei Vicepresidenti, proposta dal neo Presidente, che è composta da Luciana De Fino (Basilicata), Cristiano Ercolani (Friuli Venezia Giulia), Alessandro Fantini (Toscana), Stefano Massari (Emilia Romagna). Come deliberato dalla recente Giunta della federazione, collaboreranno ai lavori del vertice del CNCT sul tema della Riforma territori-categorie-Conferenza Stato regioni e sotto il coordinamento di Gianni Potti: Carlo Berardelli (Lazio), Domenico Favuzzi (Puglia), Paolo Mauri (Lombardia).

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211