Menu

4 milioni di euro per la riqualificazione dei centri urbani

Pubblicato il 13 giugno 2013 in Belluno, Padova, Rovigo, Treviso, Veneto, Venezia, Verona, Vicenza

Bassano  

È stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione n. 48 il bando pubblico che assegnerà 4 milioni di euro per la selezione di interventi finalizzati al recupero della funzione attrattiva dei centri urbani, finanziati con le risorse del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC), in attuazione dell’Asse 5 “Sviluppo locale”, per il periodo di programmazione 2007-2013. Il bando è consultabile anche online a questo link.

Le risorse destinate alla “riqualificazione dei centri urbani e della loro capacità di servizio”

Quello che una volta era il Fondo per le Aree Sottoutilizzate (FAS) è divenuto il Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) e costituisce lo strumento nel quale si dà unità programmatica e finanziaria all’insieme degli interventi aggiuntivi a finanziamento nazionale che sono rivolti al riequilibrio economico e sociale fra le aree del Paese. Il Ministero per lo Sviluppo Economico (MiSE) in questa fase attuativa ha messo a disposizione del Veneto 4 milioni di euro per la linea di intervento 5.3 destinata alla “Riqualificazione dei centri urbani e della loro capacità di servizio”.

 Finanziabili tutti gli interventi di riqualificazione, arredo urbano, aree verdi, spazi pedonali

«Obiettivo di questa misura – spiega il vicepresidente della Regione Marino Zorzato, che è stato il relatore del provvedimento – è di recuperare la funzione attrattiva dei centri urbani, mediante interventi che innalzino la qualità degli spazi, rendendoli più funzionali, al fine di accrescere la vitalità economico-sociale di tali centri». Gli interventi finanziabili sono quelli infrastrutturali di riqualificazione mediante il miglioramento dell’arredo urbano, l’aumento della disponibilità di aree verdi e di spazi pedonali commerciali, la riduzione e gestione sostenibile del traffico urbano. Il bando prevede che siano i soggetti responsabili delle Intese Programmatiche d’Area (IPA) a presentare le proposte progettuali, condivise a livello territoriale. La scadenza fissata per la presentazione delle domande è il sessantesimo giorno successivo alla data di pubblicazione nel Bollettino Ufficiale del provvedimento.

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211