Menu

Gruppo Rana: dalle banche 90 milioni per lo sbarco Usa

Pubblicato il 17 maggio 2013 in Veneto, Verona

Un piatto di tortellini  

Intesa Sanpaolo e UniCredit, in qualità di Mandated Lead Arrangers, hanno strutturato un finanziamento di 90 milioni di euro a favore del Gruppo Rana a supporto degli investimenti negli Stati Uniti della società veronese. Unicredit agirà anche come banca agente. L’operazione, chiusa nei giorni scorsi, vede la partecipazione paritetica dei due istituti di credito e prevede la costituzione di tre distinte linee di credito, di cui due destinate al sostegno delle strategie di crescita, passate e future, della società e una costituita per soddisfare le esigenze di capitale circolante.

Pasquali (Intesa): orgogliosi di portare all’estero la qualità italiana

«Intesa Sanpaolo è orgogliosa di poter accompagnare il Gruppo Rana, espressione del food italiano di qualità, in questa importante tappa del suo processo di internazionalizzazione e confidiamo possa essere un esempio per tante altre valide ed interessanti società italiane che hanno deciso di crescere sui mercati esteri», ha dichiarato Massimo Pasquali, Responsabile Industry Coverage – Corporate Italia, della Divisione Corporate e Investiment Banking di Intesa Sanpaolo.

Burchi (UniCredit): così il Made in Italy sposa la competitività

«La strategia di crescita portata avanti dal Gruppo Rana – ha dichiarato Andrea Burchi, Responsabile Area Verona di UniCredit – è l’esempio di come un marchio del Made in Italy possa competere con successo sui mercati internazionali. Il supporto di UniCredit a tale operazione è la prova tangibile del nostro sforzo per supportare le eccellenze italiane nella ricerca di nuove opportunità di business sui mercati esteri».

Rana: negli Usa con uno stabilimento di 14mila metri quadrati

«Il processo di internazionalizzazione che ho intrapreso 15 anni fa ha portato il Gruppo Rana a essere presente con successo in 37 Paesi e l’accordo con due importanti istituti di credito, come UniCredit e Intesa Sanpaolo, contribuirà a dare un’accelerazione a questa strategia di sviluppo – ha dichiarato Gian Luca Rana, Amministratore Delegato del Gruppo Rana -. Sono quindi molto soddisfatto di questa collaborazione tra sistema bancario e realtà imprenditoriale che si è dimostrata assolutamente costruttiva e in linea con i nostri obiettivi di business».

A ottobre scorso Rana ha iniziato la produzione di pasta fresca e sughi negli Stati Uniti con la costruzione di uno stabilimento di 14.000 metri quadrati, dove ad oggi lavorano più di 100 persone. L’obiettivo è quello di continuare a crescere e di raggiungere la leadership, come già avvenuto in Europa, anche in un mercato altamente competitivo come quello americano.

Puoi leggere anche

Più letti

Copyright © 2016 VenetoEconomia | Veneto Economia Testata giornalistica iscritta in data 19 agosto 2014 al numero 2363 del Registro Stampa presso il Tribunale di Padova.
Direttore Responsabile: Domenico Lanzilotta | Policy Privacy e Cookie
Editore: Media Accelerator - Partita IVA 02906890211